Grafica per i social networks

 In Blog, Social Network

Grafica per i social networks

Catturare l’attenzione in un mondo che va in fretta

Il nostro è un mondo che va in fretta, l’attenzione scarseggia e le informazioni che ci arrivano sono tante. Cosa attrae maggiormente la nostra attenzione? Le immagini!

Soprattutto in un contesto come quello dei social, dove vince il contenuto visivo, le immagini sono un elemento indispensabile per la comunicazione. Il cervello umano ricorda più facilmente quello che vede, perché è più di impatto; l’immagine risulta più coinvolgente e stimolante, riesce a trasmettere delle emozioni rispetto a un semplice testo scritto che potrebbe passare inosservato.

La grafica vista come insieme di immagini, colori, font…permette di raggiungere più facilmente gli obiettivi di comunicazione e intercettare il proprio target di riferimento.

Non dico che sia facile, sicuramente l’aspetto grafico ha un peso maggiore nel contesto social, un calderone pieno di contenuti visivi. Bisogna capire quale stile grafico può funzionare e quale no, bisogna sperimentare e fare dei test per valutare il coinvolgimento degli utenti. Una regola dei social è quella di essere creativi.

Pensiamo a come ci comportiamo noi sui social; il più delle volte condividiamo immagini, quando scrolliamo nel newsfeed la soglia di attenzione è molto bassa, è quasi un movimento meccanico, siamo rapidi, scorriamo le notizie in modo veloce; ci blocchiamo solo quando troviamo un contenuto che ha colpito la nostra attenzione e casualmente è un’immagine, il testo richiede più tempo e concentrazione.

L’immagine sui social attira maggiormente l’attenzione, bloccano lo sguardo dell’utente anche se per pochi secondi ma sono quelli che fanno la differenza, un’immagine scaturisce emozioni, sentimenti, ricordi…e permette circa un 40% in più di engagement. Interagiamo più facilmente con la parte visiva dei social, lasciando like e magari anche commenti.

Cosa considerare nelle immagini usate per i social:

  • La parte grafica deve raccontare subito qualcosa…chi sono, deve essere immediata.
  • Punto fondamentale: le immagini devono essere nitide e di qualità. Se le foto sono reali ancora meglio. Evitiamo (se possiamo) le immagini stock, se vogliamo trasmettere un valore di veridicità partiamo con il piede sbagliato.
  • L’immagine si deve adattare a diversi formati, ogni social ha un suo formato “preferito” (Instagram quadrato, Facebook orizzontale, Pinterest verticale…).
  • Lo stile grafico e i colori si devono adattare al tuo brand, bisogna essere riconoscibili sia online che offline, il taglio grafico deve essere in linea con l’identità che ti sei creato.
  • Se ci sono delle scritte sovrapposte, il font deve essere leggibile e sempre coerente con il brand e il target di riferimento; il colore deve essere in contrasto con lo sfondo e bisogna fare attenzione alle dimensioni e alla quantità di testo che inseriamo, soprattutto se l’immagine viene sponsorizzata (su Facebook); per Instagram meglio un’immagine pulita con qualche elemento grafico ma senza testo.
  • Anche nei social l’immagine che si utilizza deve rispettare delle regole di composizione, la famosa regola dei terzi. Inoltre devono essere in linea con il mio target, se sono presenti dei soggetti devono rispettare la fascia di età a cui mi rivolgo.
  • Con la grafica social, o meglio con i social, faccio branding

Tipi di contenuti per i Social Media

La sfaccettatura di contenuti che possiamo pubblicare sui social è infinita. Possiamo andare a suddividerle in “aree popolari”, spesso usate dalle aziende per promuoversi efficacemente. Quali sono? Ecco un riasscunto:

  • EMOZIONANTI
    video, reportage, foto con grande impatto emotivo, aforismi, ecc.
    Sono il genere di contenuti che muovono le leve emotive degli utenti.
  • INTERATTIVI
    quiz, indovinelli, contest, concorsi, ecc;.
    Contenuti con i quali gli utenti possono fare qualcosa attivamente, essendo più coinvolti tendono ad interagire maggiormente.
  • INFORMATIVI
    tutorials, podcast, news di settore, linee guida, faq, ecc.
    Gli utenti trovano molto utile questa tipologia di post, e noi dimostriamo di essere competenti nel settore in cui lavoriamo.
  • TREND
    news del momento, temi scottanti, post ricollegati a stagioni o festività, ecc.
    Sono contenuti che cavalcano l’onda mediatica di alcuni argomenti.
  • AZIENDALI
    traguardi raggiunti, persone, storie vere, ecc.
    Qui l’azienda si racconta, racconta chi sono e in quali valori crede.

Elementi visivi da curare sui canali social

Certo avere tutte le informazioni di contatto aggiornate è sicuramente la prima cosa da fare, poi concentriamoci sul resto:

  • Immagine del profilo
    Qui vai a inserire la tua identità ossia il tuo logo. Se sei un libero professionista puoi caricare semplicemente un’immagine personale, in base al contesto in cui lavori può essere diversa, deve comunque rispecchiare una certa professionalità. Ricordiamoci che la maggior parte delle persone che si imbatte sul nostro profilo social non ci conosce.
  • Immagine di copertina
    Come abbiamo detto in precedenza, ogni canale social ha delle dimensioni predefinite, che variano nella visualizzazione da desktop o da mobile, quindi l’immagine va studiata ah hoc e ridimensionata per i vari formati.
    Questo spazio può essere sfruttato per mostrare il nostro core business, inserire uno slogan, evidenziare un evento o promozione…va sfruttato al meglio.
  • Immagini dei Post
    Bisogna utilizzare una linea grafica che permetta il riconoscimento e conduca al brand.
  • Immagine dei Link condivisi
    Anche in questo caso è possibile cambiare l’immagine che compare di default e personalizzarla con qualcosa che catturi maggiormente l’attenzione.

Aumentare engagement con la grafica dei post

Con i post social possiamo andare ad aumentare l’engagement della nostra pagina. I canali social sono degli agglomerati di emozioni e sono proprio queste emozioni che bisogna riuscire a smuovere utilizzando immagini e grafica appropriate.

Si ma come si fa? Se non si ha un’attività già ben avviata sui social, la prima cosa è quella di sperimentare.
I contenuti creativi e originali generano maggior coinvolgimento tra gli utenti, maggiore interazione e
di conseguenza a maggiore visibilità.

I contenuti social possono avere diversi obiettivi:

  • Brand Awareness: farsi conoscere e rafforzare i valori aziendali.
    In questo caso si punta maggiormente sulle emozioni. Racconta la tua storia cercando di trasmettere quello in cui credi.
  • Lead Generation: riuscire a raggiungere gli utenti in target con i tuoi prodotti/servizi per ottenere informazioni di contatto profilate.
  • Informativi: spiega le caratteristiche di un prodotto o di un servizio, spiega come si usa…i tutorial funzionano molto.
  • Vendere: questo è l’obbiettivo di tutti (ancora prima di creare i canali social) dobbiamo convincere l’utente che il nostro prodotto/servizio per lui è indispensabile.
  • Fidelizzare: non abbandonare un cliente dopo che ha acquistato, cerchiamo comunque di coinvolgerlo, chiediamo un parere…

Il messaggio che si vuole lanciare deve essere chiaro e preciso, non ingannevole. L’identità aziendale deve essere mantenuta anche sui social, trasmettendo i valori e i propri punti di forza.

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca